SPAGNA : il mistero d’Amore dell’Immacolata

Una colonna, un popolo, una Donna…

e un mistero che inizia nel Neolitico.


 

 

 1939.jpg

“Vergine Madre, Figlia del tuo  Figlio, umile ed alta più che  creatura termine fisso d’eterno consiglio. Tu sei colei che l’umana natura nobilitasti si che il Suo fattore non disdegnò di farsi sua fattura..” (Dante,Paradiso,XXXIII canto)



 

Mi è capitato più e più volte di attraversare piazza di Spagna, magari col piglio distratto e affrettato di chi ha una meta in centro, una chiesa, una piazza,un appuntamento, e non ha molto tempo per soffermarsi sui dettagli…

Eppure quella colonna altissima che si erge imperiosa,  con quella statua della Vergine (quasi impossibile da ammirare nella sua interezza vista nella prospettiva dal basso) , ha sempre nascosto qualcosa di misteriosamente profondo ed enigmatico ad ogni mio passaggio.

Maria, come fosse l’ancora di una gigantesca nave gettata in mare aperto e incagliatasi nel fondale di un abisso che, al solo tentativo di sondare, sgomenta l’anima per la manifesta inadeguatezza dell’opera.

Del resto in 2 millenni di cristianesimo santi, teologi,semplici speculatori, e chiunque abbia solo iniziato ad approfondire con umiltà il mistero di Maria,si è trovato ineluttabilmente a sentire sulla sua pelle la disarmante quanto ineludibile lezione del “De Maria numquam satis” ( su Maria non si dirà mai abbastanza).

Che scavare cioè nel Suo mistero in realtà finisce col dilatarne sempre più la grandezza, spostando, ad ogni tentativo di misura,in un abisso sempre più profondo e inaccessibile, il fondale su cui poggia quell’ancora dell’intera umanità che è Lei.

Lezione difficile da imparare per noi, figli di un tempo che al solo click di un mouse crede di avere accesso alla “conoscenza” nella sua interezza, nei tempi di una connessione sempre più pretesamente fast e  a banda larga.

Ma quella colonna,con quella Donna alla sua sommità, in quella piazza, con quel nome, evoca qualcosa di grande, di ancestrale; qualcosa il cui sapore e il cui significato sembra perdersi nel buio dei secoli e dei millenni, nelle fitte pieghe di una storia  che sola sembra gelosamente conoscere e custodire il suo mistero.(continua…)


Una colonna una Donna un Popolo e un mistero che inizia nel Neolitico.doc


La_Vergine_di_Guadalupe.ppt

SPAGNA : il mistero d’Amore dell’Immacolataultima modifica: 2012-02-18T17:17:00+01:00da gerbertus
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento